Omino grasso o Omino magro??

17 Mag

In questa rilassante e fresca sera di maggio, dopo la tempesta e gli allarmi meteo, ho voglia di scrivere un bel post, molto interessante.

Un giorno, ad un corso motivazionale sul marketing e la vendita, precisamente il cross-selling, ci hanno fatto un esempio che mi rimase in testa.

La nostra vita è un continuo tiro alla fune conteso da due entità; uno è un omino grasso, l’altro, è l’omino fisicato, quello che non beve, non fuma e che sa ciò che vuole.

Quando ad esempio alla sera siamo stanchi e affaticati e l’unica cosa che desideriamo è un’ottima pizza fumante e un paio di birre sul divano davanti alla tv…l’omino grasso inizia a tirare “Beviti un paio di birre e rilassati” e l’omino magro “hai iniziato la dieta lunedì, abbiamo corso due volte a settimana, non buttare via tutto quello che hai ottenuto fino ad oggi” e il grassoccio “ che ti frega, correrai dieci minuti in più domani, te le meriti quelle due birre cazzo!”e così via…più o meno la storia è così per ogni cosa che ci troviamo ad affrontare e a volte vince l’omino magro e a volte l’omino grasso; questo continuo vincere un po’ il grasso e un po’ il magro, fa restare la maggior parte di noi nella ‘mediocrità’.

Le persone che riescono invece a fare la differenza, sono quelle che hanno una determinazione molto forte, che hanno buone energie positive e che quando si alzano al mattino dicono “oggi sarà una splendida giornata!” e non vogliono sentire niente; sarà una splendida giornata!!.

Non è certo semplice riuscire a dare giorno dopo giorno manforte all’ omino magro, continuare a dirci che andrà tutto bene e fare del nostro meglio perché sia così; non è per nulla facile ed io, che credo e devo fermamente credere che se mi sveglio dicendo “sarà un ottima giornata” so che avrò un ottima giornata, so anche che è difficile per molti fattori ma tra questi tanti fattori uno in particolare è difficilissimo da trovare ed eliminare.

Abbiamo parlato di empatia e della capacità dell’uomo di influenzare l’umore degli altri e di quelle persone che sono in grado di farlo.

Cosa succede se nella mia vita, come forse tantissimi di noi, hanno persone negative, pesanti, proprio accanto a loro; ogni giorno, ogni ora e sono persone che magari non puoi e non vuoi per nulla al mondo tagliare dalla tua vita?Certe volte può essere un genitore, un carissimo amico o perché no, potrebbe essere anche il\la propria compagna.

Come posso difendermi da questa negatività che viene da una di queste persone a noi così care??.

Bella domanda vero? Anche perché se non diamo risposta a questa, tutta o buona parte della legge di attrazione o del bel parlare di energie e aure andrebbe in fumo…io ho dovuto trovare una risposta e ci sono riuscito.

Non so, ora, se qualcuno di quei bravi relatori motivatissimi che sapevano di caffè e che erano a parlare sul palco quella domenica mattina alle nove, si siano mai chiesti una cosa del genere; non so nemmeno se sarebbero in grado di rispondere eppure, centinaia di persone hanno questo problema enorme da risolvere.

Facile dire “taglia i rapporti negativi, circòndati di positività”…che taglio? non voglio tagliare la mia vita; so che anche voi avete avuto o avete tuttora situazioni simili.

Voglio lasciarvi riflettere come ho fatto in altri post…questo Week-end…magari leggere cosa ne pensate e poi, lunedì, di buon ora magari, darvi qualche informazione in merito; quindi che dire, per questo week-end, facciamo prevalere l’omino grasso e poi….. da lunedì!!

Buon relax!! Al prossimo post!

Ross..

15 Risposte a “Omino grasso o Omino magro??”

  1. in fondo al cuore Maggio 17, 2013 a 10:41 PM #

    Hai ragione, a volte capita, ci sono persone negative che fanno parte della nostra sfera affettiva e che non vogliamo escludere dalla nostra vita……bè ti posso dire che con un pò di sforzo e di attenzione questa negatività si può mitigare……e addirittura trasformare….. )

  2. Ileana Maggio 18, 2013 a 9:54 am #

    Bel post Frà e bella domanda!!!! Anche io mi trovo spesso a dover affrontare la negatività di certe persone a me care. Diciamo che dopo aver imparato a meditare,riesco un po’ a destreggiarmi meglio. La prima cosa da fare, oltre che partire con la frase “Sarà una splendida giornata” è quella di fare un respiro profondo e dirsi Io perdono tutti e perdono me stesso. Lo so è difficile, ma il perdono apre le porte all’amore e alla compassione, e sono queste due scudi e due armi potentissime per allontanare la negatività! Puoi trovare e attingere l’energia per farlo nel contatto con la natura, lei assorbe il negativo e ti restituisce un’infinità di vibrazioni positive! Provare per credere!!!! Buon Week e buona vita!

    • FrancescoRoss Maggio 22, 2013 a 10:31 PM #

      Ile bentornata! Hai ragione anche io con la meditazione sto imparando tanto…chissà magari avremo modo di parlare anche di questo in qualche post.
      Grazie di essere tornata!
      Un abbraccio::))

  3. nerodavideazzurro Maggio 18, 2013 a 12:03 PM #

    In generale credo che essere positivi vuol dire essere propositivi, costruttivi, non rassegnati a cedere sempre e comunque a ciò che sentiamo e sappiamo errato. Forse sta a noi trovare del positivo anche nel negativo, laddove c’è; laddove invece no possiamo mettercene del nostro a compensare.

    • FrancescoRoss Maggio 22, 2013 a 10:30 PM #

      benvenuto! credo tu abbia riassunto perfettamente il significato del mio post…Ti auguro una positiva serata!!
      Ross. ::))

  4. LittleAngel (@gabrizeno) Maggio 18, 2013 a 2:12 PM #

    premetto che dalle mie parti l’omino grasso a sempre argomentazioni valide e quindi l’omino magro fa’ poca strada ma detto questo non credo che ci si debba “difendere”dalle negatività di una persona cara,io e il mio compagno ne siamo un’esempio !..spesso prendo la sua negatività la assorbo e la trasformo,spesso mi riporta alla “realtà” e lui fa la stessa cosa con la mia positività..è un compensarsi che rende stabili in questa eterna instabilità, imprescindibili !

    • FrancescoRoss Maggio 22, 2013 a 10:28 PM #

      Anche questo Gabry dimostra quanto sia stupefacente la capacità di una persona come te di trovare il positivo anche in quello definito da tutti negativo…che bel commento, è molto interessante, anche io credo che un pò di tristezza e negatività ci stia, che poi ci completi, credo possa essere…grazie di essere stata qui!

  5. ventoetempofermo Maggio 19, 2013 a 9:17 PM #

    Penso che se qualcosa ci fà stare bene, non dobbiamo sacrificarla. Sia una birra, una pizza ipercalorica, un pomeriggio intero passato davanti alla tivù. Ogni tanto ci va, basta equilibrio, basta “non volersi male”. La negatività attorno c’è sempre, il trucco sta nel modificarla, a parere mio. Nel trasformarla, nel renderla più moderata, nel girare sempre più la medaglia fino a quando non sia visibile l’altro lato della medaglia. E penso ci voglia anche, un po’ di negatività ogni tanto, per completare il quadro, per non togliere nulla dalla nostra esperienza. Mi piace molto leggerti, scrivi post che mi fanno riflette su di me e sugli altri. E riflettendo si migliora. Buona serata!

    • FrancescoRoss Maggio 22, 2013 a 10:27 PM #

      Ioposso dire lo stesso dei tuoi commenti…hai ragione sai, modificando la negatività, possiamo anche ribaltare la frittata…
      A presto Vento!!

  6. bigetto Maggio 20, 2013 a 11:48 am #

    penso a dopo morti…tutti… chi più tardi chi meno…. io potrò dire: certo che la vita me l’ho vissuta….mi sono scofanato di dolci….liquori….di tutte le robine che i dottori dicono che fanno male…. gustosissime…..e tu?…bello magro….con tanti rimorsi di cose non fatte e non vissute…

    • FrancescoRoss Maggio 22, 2013 a 10:25 PM #

      Ahahahah! hai perfettamente ragione e ti do ragione bigetto, il problema però sai qual’è…l’essere sereni e se uno è sereno in un modo che sia, sei sereno nell’altro? che sia…la serenità propria e di chi ci sta vicino conta piu di tutto…
      Passa presto da qui a farti una lettura o perchè no…una birra insieme!
      Ciao!

      • bigetto Maggio 25, 2013 a 7:57 PM #

        siiii…ciao Francesco…a presto !!

  7. aikorem Maggio 20, 2013 a 10:33 PM #

    Spesso e volentieri mi dicono che scrivo cose troppo tristi o che mi lamento spesso, e non lo metto in dubbio. Ma che ci posso fare? (:

  8. Sigríðr Úlfhildr Bálsdóttir Maggio 24, 2013 a 1:05 am #

    Sai Fra’, credo esistano flusii e riflussi anche per quanto riguarda le persone che ci circondano, frutto proprio della legge di attrazione. Infatti è vero che positivo attrarrà posiivo, ma è anche vero che i poli opposti si attraggono per poter reciprocamente imparare qualcosa, per cui ci sono momenti in cui, pur essendo positivo, ti ritrovi circondato da negativi perché siamo tutti maestri e allievi di noi stessi come della vita 🙂 Idea personale ovviamente, ma mi fa sempre piacere confrontarmi con te, anche se ormai succede di rado.

  9. lamiastrada67 giugno 24, 2013 a 5:09 PM #

    bella quella dell’omino grasso e magro… io invece convivo da 46 anni con due gnomi.. gnomo buonino e gnomo bastardo… sono piccolini e vivono con me da sempre.. ancora non ho capito se con me o dentro di me.. sono loro che mi parlano.. e che influenzano le mie scelte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: